Università dell’avversità

postato in: Blog 0

📚[L’UNIVERSITÀ DELLE AVVERSITÀ]Come ci comportiamo nei momenti di difficoltà, quando la vita ci offre delle lezioni amare?

Siamo in grado di riconoscere l’insegnamento, il messaggio nascosto anche nelle esperienze apparentemente negative?

Riusciamo a penetrante al di sotto della superficie della situazione perché tale messaggio ci venga rivelato? Riusciamo a ricordare che come diceva Socrate le difficoltà rafforzano la mente, come la fatica rafforza il corpo?

Come cambierebbero le cose se tenessimo presente che nell’affrontare e risolvere i problemi la vita acquista significato?

Abbiamo bisogno di problemi. Non c’è nulla di più noioso di un film dove tutto è rosa e non ci sono sfide, difficoltà, ostacoli da superare. Le sfide ci servono per crescere, tanto che quando non abbiamo problemi, ce li creiamo.

Siamo forse sadici o masochisti?

No, è che come esseri umani siamo per natura dei problem-solver, dei risolutori di problemi.

Altrimenti perché avremmo inventato le parole crociate, i sudoku, i puzzle? Altrimenti perché saremmo spinti a conoscere di più e a superare i nostri limiti?

Università dell’avversità: la comprensione

I problemi offrono al nostro cervello un contesto dove esercitarsi ad allenare la creatività, comprensione e pazienza.

In Neurosemantica amiamo usare un’espressione coniata da Michael Hall: l’Università delle Avversità.”-Lucia Giovannini, tratto da

Mi Merito Il Meglio

contatti

#luciagiovannini#coaching#mimeritoilmeglio#neurosemantica#tuttaunaltravita#ritalembo

Puoi condividere se hai apprezzato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *